DOTT. YURI ARMANINI

Che cosa è

 

Nata alla fine del 1800 dall’intuizione di un medico americano, il Dott. Andrew Taylor Still, l’Osteopatia è una metodica manuale complementare e non alternativa alla medicina tradizionale che si basa su una profonda conoscenza dell’anatomia, della biomeccanica e della fisiologia del corpo umano e su tutte le interazioni dei sistemi che lo compongono.

In Osteopatia l’individuo viene valutato come un’entità indivisibile composta da muscoli, ossa, visceri e psiche che trovano il loro collegamento nei centri nervosi della colonna vertebrale.

 La proprietà di un organismo in equilibrio sta nella sua capacità di adattamento.

La perdita di questa facoltà si traduce in una alterazione dello stato di salute. Basandosi sul principio fondamentale che l’organismo umano sia in grado di auto-regolarsi ed auto guarirsi, l’osteopata ha il ruolo di eliminare quegli “ostacoli” che, instauratisi nel tempo (posture scorrette mantenute a lungo) o a seguito di un importante trauma o di microtraumi ripetuti (ad esempio per sport o per lavori pesanti), determinano la sofferenza dei tessuti e non permettono all’organismo di raggiungere la guarigione.

Per fare questo non utilizza né farmaci né altri strumenti.

 

Che cosa è Osteopatia